Oggi:

2021-01-16 00:51

Home

EOLICO E NUOVI ARROGANTI

Monica Tommasi

Il Presidente di Legambiente Ciafani, dalle pagine di un inserto del Corriere della Sera, ha insultato gli Amici della Terra, colpevoli di opporsi all’arroganza con cui i suoi sodali dell’industria eolica pretendono di trasformare l’Italia e i suoi paesaggi. La presidente Tommasi ha risposto, in modo misurato ma netto, replicando all’incredibile diktat “così dovrà cambiare il paesaggio italiano”.

EOLICO E PAESAGGIO

Carlo Alberto Pinelli

L’autore, regista, scrittore e storico dirigente di Mountain Wilderness, esprime in questo articolo un appassionato tentativo di far comprendere il valore irrinunciabile del paesaggio e la portata dello stravolgimento a cui sarebbe condannato il territorio italiano col proliferare di pale eoliche.

EOLICO E BIODIVERSITA’

Fabio Modesti

L’Europa si è accorta che il Green Deal può entrare in conflitto con le proprie stesse strategie di protezione della natura ed ha emanato documentazione guida e comunicazioni per la corretta pianificazione delle fonti rinnovabili. Si tratta di atti minimali di cui, tuttavia, le istituzioni competenti in Italia non sembrano essersi nemmeno accorte.

GREEN DEAL E RECOVERY FUND

Davide Tabarelli

Incuriositi dalle analisi realistiche e impietose del presidente di Nomisma Energia sul Sole 24 Ore circa gli obiettivi e i criteri dei principali programmi europei, gli abbiamo chiesto un approfondimento. Ma il professor Tabarelli non ci da soddisfazione e sembra dare per scontato che non esista alternativa fra gli stereotipi europei che affidano la decarbonizzazione alla moltiplicazione di pale eoliche e la disinvolta crescita delle economie Usa e Asia.

COSTI AMBIENTALI E SOCIALI DELLE NUOVE TECNOLOGIE

Giovanni Brussato

Una serie di dichiarazioni dei capitani delle maggiori industrie automobilistiche ha allarmato il mercato sulle magnifiche sorti e progressive di uno sviluppo accelerato dell’auto elettrica. Sul sito della Rete di Resistenza sui Crinali, l’autore raccoglie e confronta i risultati delle analisi del ciclo di vita delle batterie, punto critico della transizione ad una mobilità sostenibile

Redazione

Beniamino Bonardi se n’è andato domenica 6 dicembre, assistito in casa dalla sua famiglia, dopo un breve ricovero e una diagnosi che non lasciava scampo. Pochi dei lettori dell’Astrolabio lo conoscevano di persona, molti hanno apprezzato la professionalità, il rigore, la capacità di sintesi e di completezza che metteva nel suo lavoro.

XII CONFERENZA NAZIONALE SULL’EFFICIENZA ENERGETICA

Redazione

La terza e la quarta sessione della XII Conferenza Nazionale sull’Efficienza Energetica degli Amici della Terra hanno trattato rispettivamente di Certificati Bianchi e di Carbon Border Adjusment Mechanism, due temi di grande attualità e importanza per le imprese italiane ed europee che potrebbero incidere profondamente sui programmi di ripresa ma su cui il dibattito pubblico è veramente carente. Sull’uno e sull’altro argomento preoccupa l’assenza del Governo italiano, atteggiamento che non favorisce la trasparenza delle decisioni. I video integrali, le presentazioni e i materiali della conferenza sono già disponibili in download sul sito degli Amici della Terra

EOLICO E FOTOVOLTAICO A TERRA

Fabio Modesti

Mai come ora il territorio pugliese è interessato da una valanga di progetti per la realizzazione di impianti eolici e fotovoltaici. Enti locali e Regione in difficoltà cercano di arginare l’ulteriore occupazione di suolo negando le autorizzazioni. Aumentano i contenziosi presso la giustizia amministrativa. Dal blog di Fabio Modesti, naturalista e giornalista, conoscitore del territorio pugliese, abbiamo tratto il resoconto documentato di un vero e proprio assalto.

GESTIONE SOSTENIBILE DEI RIFIUTI

Gianluca D’Aquila*

Dare nuova vita ai rifiuti è un obiettivo al centro della sfida per attuare un’economia più circolare. Con la tecnologia Waste to Fuel (W2F), sviluppata e brevettata da Eni, si ottiene bio olio e bio metano dai rifiuti organici urbani, recuperando l’acqua naturalmente contenuta al loro interno. Il cuore del processo è la termoliquefazione, un trattamento che trasforma la biomassa in una sorta di “petrolio”.

SELVICOLTURA E PAESAGGIO

Maurizio Conticelli*

Selvicoltura e Paesaggio dovrebbero coesistere in armonia sul territorio italiano come perfetta espressione di sviluppo ambientalmente sostenibile. Ma se la tutela viene esercitata in modo burocratico e i vincoli escludono irragionevolmente ogni attività forestale, si rischia di creare un conflitto con le comunità rurali e montane che dai boschi traggono anche, legittimamente, un reddito.

THE HUMAN COST OF DISASTERS 2000-2019

Mario Pileggi *

Le variazioni del clima hanno sempre avuto un impatto importante sugli ecosistemi e sulla vita dell’umanità. Oggi, possiamo affrontarli con interventi di mitigazione che siano anche migliorativi delle condizioni di vita sul pianeta. Ma, soprattutto, sono urgenti misure di adattamento e di messa in sicurezza di territori troppo a lungo trascurati e, anzi, aggrediti da opere che ne hanno aggravato l’instabilità.

THE HUMAN COST OF DISASTERS 2000-2019

Gianluca Alimonti* e Luigi Mariani**

Il messaggio diramato dall’ONU per divulgare il rapporto sui Disastri Naturali usa toni catastrofisti che non corrispondono al contenuto scientifico elaborato dal Centro di Ricerche sull’Epidemiologia e i Disastri – CRED. Ma per affrontare utilmente le catastrofi l’allarmismo è dannoso. Occorrono invece più trasparenza sui dati e consapevolezza.

XII CONFERENZA NAZIONALE PER L’EFFICIENZA ENERGETICA

Redazione

Gli Amici della Terra propongono quest’anno quattro appuntamenti online in streaming sui canali social dell’associazione e in diretta sul sito di Radio Radicale su temi cardine della campagna #primalefficienza. Una “agenda ambientalista alternativa - l’ha definita la presidente dell’associazione Monica Tommasi – che propone politiche ambientali basate su analisi e su dati globali, che possono massimizzare l’efficacia contro il climate change, senza impoverire la società”. I prossimi appuntamenti il 30 novembre e il 3 dicembre.

M5S E GESTIONE DEI RIFIUTI

Lighea Speziale e Lorenzo Ceccherini

Impedire l’utilizzo dei combustibili solidi secondari (Css) come combustibile alternativo nei cementifici è l'obiettivo di una mozione presentata in Senato dal Movimento 5 Stelle. Sulla stessa linea sono stati approvati documenti in alcune Regioni, come le Marche e il Veneto, che si sarebbero già mosse per limitare l'utilizzo del Css. In pieno contrasto con gli indirizzi di economia circolare, di recupero energetico e di limitazione delle discariche emanati dall’Unione Europea e universalmente accettati, almeno a parole…

COSTI SOCIALI E AMBIENTALI DELLE RINNOVABILI (7)

Giovanni Brussato

Il “Green Deal” ha alla sua base un'impossibilità fisica: l'idea di energia "libera” e “rinnovabile”. I costi monetari, ambientali e geopolitici delle tecnologie energetiche derivano dai vincoli della natura e della fisica di tutte le fonti di energia, siano esse vento e sole o petrolio e gas. Tutte esistono in natura gratuitamente ma questo è irrilevante. L’uso del suolo per accedere ai luoghi in cui si trovano queste risorse o dove collocare gli impianti green ha un costo. Hanno un costo ambientale e sociale gli impianti tecnologici poiché sono costruiti con i materiali estratti dalla terra e poiché tutte le macchine si consumano, non c'è nulla di veramente "rinnovabile" in nessuna di esse. Quindi, in realtà, il “Green Deal”, si sintetizza nell’enorme quantità di minerali che devono essere estratti per costruire le tecnologie verdi. Tratto dalla Rete di Resistenza dei Crinali.