Oggi:

2021-03-03 11:53

Presentato lo schema di decreto sulla mobilità sostenibile per andare a scuola e al lavoro

QUEL CHE C’È DA SAPERE

Il governo ha presentato alle Camere lo schema di decreto sul Programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro, previsto dal collegato ambientale approvato lo scorso dicembre, che stanzia 35 milioni di euro, prelevati dai proventi delle aste delle quote di emissioni di gas-serra. Il Programma finanzia i progetti predisposti da uno o più enti locali e riferiti a un ambito territoriale con popolazione superiore a 100.000 abitanti, e indica le procedure di presentazione, valutazione e finanziamento dei progetti.

I progetti finanziabili sono quelli diretti a incentivare iniziative di mobilità sostenibile, tra cui la realizzazione di servizi e infrastrutture di mobilità collettiva ovvero condivisa a basse emissioni, che possono includere iniziative di piedibus, car-pooling, car-sharing, bike-pooling, bike-sharing, scooter sharing, percorsi protetti come le piste ciclabili e le zone con limite di velocità di 30 km orari, realizzazione di servizi di infomobilità, e altri servizi destinati, in particolare, al collegamento di aree a domanda debole.

Il cofinanziamento dei progetti, da parte del ministero dell’Ambiente, potrà andare da un minimo di duecentomila a un massimo di un milione di euro e potrà coprire tra il 60% e l'80% dei costi ammissibili, cioè di quelli strettamente funzionali alla realizzazione dei progetti, Iva inclusa.