Oggi:

2018-10-23 23:27

Con la legge di Bilancio 2018 verso l’istituzione di due nuovi Parchi nazionali

QUEL CHE C’È DA SAPERE

Il testo della legge di Bilancio 2018 approvato dal Senato interviene in materia di parchi, stralciando alcune norme dal disegno di legge sulle aree protette ancora in discussione, in terza lettura, a Palazzo Madama. Il testo del Senato, ora in discussione alla Camera, prevede l’istituzione di due nuovi Parchi nazionali e di altrettante aree marine protette. Viene istituito il Parco di Portofino in Liguria (comprendente la già istituita area protetta marina di Portofino) e il Parco del Matese in Campania e Molise. Nascono inoltre due nuove riserve marine: “Capo d'Otranto – Grotte Zinzulusa e Romanelli” in Puglia e “Capo Spartivento” in Sardegna. Il disegno di legge di Bilancio approvato in prima lettura dal Senato ha inoltre previsto una nuova e peculiare regolazione per l’area del Delta del Po, che prevede l’intesa delle regioni Veneto ed Emilia Romagna per la definizione di una realtà unitaria.

Per il funzionamento del Parco del Matese e di quello di Portofino sono previsti trecento mila euro a testa per il 2018, mentre a decorrere dall’esercizio 2019 arriveranno rispettivamente due e un milione di euro. Ciascuna riserva marina è invece finanziata con 100.000 euro nel 2018 e con 300.000 a testa a decorrere dal 2019.

Inoltre, il testo del Senato autorizza una spesa di due milioni di euro per il 2019 in favore dell'Ente parco nazionale del Vesuvio in relazione alla realizzazione del Grande progetto Pompei, per la messa in sicurezza della Strada Matrone, nel comune di Boscotrecase (NA), compromessa a seguito degli incendi boschivi e relativi eventi franosi che nei mesi di luglio e agosto 2017 hanno interessato l'area vesuviana.

controllo geologico del territorio

due nuovi parchi in via di definizione concretamente,uno al sud nel Matese,uno al nord a Portofino rientrano nel programma di E=E,in progetti di esecuzione.
Questo inserimento di punti precisi da tutelare nel territorio,con mappatura approvata e con minimi finanziamenti stabiliti in un quadro generale che prevede di frenare i rischi bioecologici nell'ambiente in cui vengono realizzati è una concreta procedura che, punto per punto, tende a riqualificare zone precise nel grande progetto di "restauro" della terra ....e il quadro conseguente lo che perciperà chi dovrà far uso dello stesso nella puntualità della presenza,certo dovuta e quindi insuperabile oggettivamente.
Quadro che,giorno dopo giorno,riavrà i suoi ritmi umani e convenienti nell'approccio maturato in conseguenza.
IN queste interelazioni tra ambiente,territorio e qualità di interventi in cui si riprende il tentativo ,laborioso,in cui le opere riequilibrano i valori del pianeta superando i dislivelli ormai drammaticamente evidenti che le popolazioni locali subiscono in conseguenza.
La casa della cultura antiatomica con i nuovi ragazzi di via Panisperna alimenta questa opportunità concretamente per quanto utile per le presenti e future generazioni.
Il cambiamento delle società nel gorgo dell'algoritmo che deve essere utilizzato con controllo di una coltura avanzata ha questo obbiettivo tra gli altri "qualia"