Oggi:

2018-06-22 13:19

Pubblicato il decreto sul Fondo per l’efficienza energetica

QUEL CHE C’È DA SAPERE

Sulla Gazzetta Ufficiale del 6 marzo 2018 è stato pubblicato il decreto attuativo del Fondo nazionale per l’efficienza energetica, finalizzato a sostenere gli interventi di efficientamento realizzati dalle imprese e dalla Pubblica amministrazione su immobili, impianti e processi produttivi.

Nello specifico, gli interventi sostenuti riguardano:

  • la riduzione dei consumi di energia nei processi industriali;
  • la realizzazione e l’ampliamento di reti per il teleriscaldamento;
  • l’efficientamento di servizi ed infrastrutture pubbliche, inclusa l’illuminazione pubblica;
  • la riqualificazione energetica degli edifici.

Per l’avvio della fase operativa, il Fondo potrà contare su 150 milioni di euro già resi disponibili dal ministero dello Sviluppo economico, che destinerà anche ulteriori 100 milioni di euro nel triennio 2018-2020.

Il Fondo sarà inoltre alimentato con le risorse messe a disposizione dal ministero dell’Ambiente. Con i 150 milioni già disponibili il governo stima una mobilitazione di investimenti nel settore dell’efficienza di oltre 800 milioni di euro.

La gestione del Fondo sarà affidata ad Invitalia, sulla base di una convenzione con i ministeri dello Sviluppo economico e dell’Ambiente, che provvederà a pubblicare le modalità operative per la presentazione dei progetti.

Il decreto, previsto dal decreto legislativo 102/2014, avrebbe dovuto essere emanato entro il 17 ottobre 2014 ma ha subito vari slittamenti, motivati dal governo con la concertazione tra le varie amministrazioni dello Stato interessate, la “naturale complessità di funzionamento” del Fondo e la necessità di un approfondimento sulla possibilità di prevedere delle sinergie tra il Fondo stesso e il Fondo europeo per gli investimenti strategici (il cosiddetto Piano Juncker).