Oggi:

2018-12-10 08:35

Il nuovo ministro delle Politiche agricole punta sulle agro-energie

QUEL CHE C’È DA SAPERE

“Puntare sulle agro-energie come fonte di integrazione al reddito delle imprese agricole.” È quanto ha annunciato di voler fare il nuovo ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali, Gian Marco Centinaio (Lega), che ha illustrato le sue linee programmatiche alle commissioni agricoltura riunite di Camera e Senato

Il ministro ha ricordato che la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili, comprese quelle agricole derivanti dalla valorizzazione delle biomasse e del biogas (le cosiddette agro-energie), è incentivata dal 2008 con delle tariffe ad hoc, differenziate per tipologia e corrisposte dal Gestore dei Servizi Energetici (GSE). Il livello e le modalità di incentivo sono stati stabiliti da una serie di normative che si sono susseguite negli anni, fino all'ultimo decreto emanato il 23 giugno 2016 e il cui ambito di validità è terminato il 31 dicembre 2017. “È necessario ora pianificare l'intervento fino al 2020 di concerto con il ministero dello Sviluppo economico e proseguire nello sviluppo delle agro-energie – ha affermato il ministro Centinaio - sfruttando il potenziale di valorizzazione degli scarti e residui delle produzioni agricole e della gestione forestale sostenibile.”