Oggi:

2018-12-10 08:40

La Commissione Ue propone un'Europa a impatto climatico zero entro il 2050

QUEL CHE C’È DA SAPERE

La Commissione europea ha presentato la sua strategia climatica a lungo termine, ponendo l’obiettivo di “un'economia prospera, moderna, competitiva e a impatto climatico zero entro il 2050“, indicando come “l'Europa possa avere un ruolo guida per conseguire un impatto climatico zero, investendo in soluzioni tecnologiche realistiche, coinvolgendo i cittadini e armonizzando gli interventi in settori fondamentali, quali la politica industriale, la finanza o la ricerca — garantendo nel contempo equità sociale per una transizione giusta”.

La presentazione di una strategia Ue a lungo termine per la riduzione delle emissioni di gas a effetto serra era stata chiesta dal Parlamento e dal Consiglio europei, ma non costituisce una proposta legislativa, bensì una visione strategica, che non propone di modificare gli obiettivi climatici ed energetici del 2030, ma basarsi su di essi per consentire all'Ue di sviluppare politiche verso il 2050.

La Commissione Ue sottolinea che la propria visione per un futuro a impatto climatico zero copre quasi tutte le politiche dell'Unione ed è in linea con l'obiettivo dell'accordo di Parigi di mantenere l'aumento di temperatura ben al di sotto di 2°C; “con essa proseguono inoltre gli sforzi per mantenere tale valore a 1,5°C. Perché l'Ue possa mantenere un ruolo guida in materia di impatto climatico zero, tale obiettivo deve essere conseguito entro il 2050”.

La Commissione Ue invita tutte le istituzione europee, i governi e i parlamenti nazionali, oltre ai vari portatori di interessi, ad esaminare e discutere la strategia climatica a lungo termine proposta, in modo che possa essere oggetto di esame da parte dei capi di Stato e di governo al Consiglio europeo del prossimo 9 maggio.