Oggi:

2019-06-25 04:40

Eurostat, nel 2018 emissioni di CO2 in diminuzione nell’Ue: Italia -3,5%

QUEL CHE C’È DA SAPERE

Secondo le stime diffuse da Eurostat, nel 2018 le emissioni di CO2 derivanti dagli usi di energia nell’Ue sono diminuite del 2,5% rispetto all’anno precedente. In Italia sono calate del 3,5%. Rispetto ai dati relativi al 2017 si registra un’inversione di tendenza. Infatti, nel 2017 si era registrato un aumento nell’Ue dell’1,8% e in Italia del 3,2%.

Nel 2018, la Germania, le cui emissioni di CO2 rappresentano il 22,5% di quelle dell’Ue, ha registrato un calo del 5,4%, mentre la Francia, che come l’Italia copre il 10% delle emissioni dell’Ue, ha registrato una diminuzione uguale a quella del nostro paese (-3,5%). Il Regno Unito, le cui emissioni di CO2 rappresentano l’11,4% di quelle dell’Ue, ha registrato una diminuzione dello 0,3%, mentre la Polonia, che copre il 10,3% delle emissioni, ha registrato un aumento del 3,5%.

Le emissioni di CO2 sono aumentate anche in altri sette paesi, che però coprono piccole percentuali del totale dell’Ue: Lettonia (+8,5%), seguita da Malta (+6,7%), Estonia (+4,5%), Lussemburgo (+ 3,7%), Slovacchia (+ 2,4%), Finlandia (+1,9%) e Lituania (+0,6%).