Oggi:

2019-12-07 08:00

Le Farfalle dell'Arca

RECENSIONE

di: 
Enzo Moretto e Anita Frison

Quando si visita una casa delle farfalle, si trovano informazioni sui nomi e provenienza delle specie ospitate. Grazie a internet, oggi, ogni visitatore, può facilmente approfondire queste informazioni, ma difficilmente potrebbe discriminarne la correttezza. Le "Farfalle dell'Arca", in una brochure illustrata di 36 pagine, presenta molte delle specie che popolano la Butterfly Arc, una delle prime case delle farfalle realizzata al mondo, fondata in Italia da Enzo Moretto e Gabriella Tamino a Montegrotto Terme a metà degli anni '80. Questa struttura è diventa un modello per molte altre case delle farfalle in Italia ed all'Estero. Già nel 1513, nei suoi quaderni di anatomia, il grande genio Leonardo da Vinci valorizzava la forza del disegno rispetto alla parola scritta con questa frase “O scrittore, con quali lettere scriverai tu con tal perfezione la intera figurazione, qual fa qui il disegno?”. Così anche, nel “Le Farfalle dell’Arca”, le storie sono rappresentate da disegni realizzati con la tecnica dell'acquarello, dall'artista Anita Frison. Questi sono accompagnati da testi ed osservazioni tratte dai diari di grandi naturalisti, come Darwin, Wallace, Bates ed altri che hanno per primi sono stati ispirati per intuire grandi teorie e scoperte come l'evoluzione e fenomeni straordinari come il mimetismo. Molte le note di Enzo Moretto accompagnano la conoscenza anche con alcuni elementi del suo diario di naturalista, che viene suggerito come uno importante strumento per avvicinarsi alla natura. Questo libretto è quindi contemporaneamente una guida alle farfalle della casa delle farfalle, un modo per conoscerne le caratteristiche, ma anche una fonte di notizie curiose, come i miti che le accompagnano e come spesso questi esseri portino nomi di persone. Per questo gli autori hanno scelto le immagini e le parole evocative dei grandi naturalisti per trasmettere non solo nozioni, ma anche emozioni, passione, voglia di conoscenza per celebrare la magnificenza delle farfalle e degli ambienti che esse rappresentano.