Oggi:

2021-09-22 23:04

Pubblicato il rapporto SNPA sul Consumo di suolo

QUEL CHE C'È DA SAPERE

Il 14 luglio è stato presentato il Rapporto del Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente (SNPA) “Consumo di suolo, dinamiche territoriali e servizi ecosistemici”, che, insieme alla cartografia e alle banche dati di indicatori allegati, fornisce il quadro aggiornato dei processi di trasformazione della copertura del suolo e permette di valutare l’impatto del consumo di suolo sul paesaggio e sui servizi ecosistemici.

Dal rapporto emerge che l’Italia potrebbe essere costretta a sostenere un costo complessivo compreso tra gli 81 e i 99 miliardi di euro a causa della perdita dei servizi ecosistemici dovuta al consumo di suolo tra il 2012 e il 2030. Il consumo di suolo non è rallentato nemmeno nel 2020, nonostante i mesi di blocco di gran parte delle attività durante il lockdown, "continuando al ritmo non sostenibile di 50 chilometri quadrati all'anno".

I dati del Rapporto 2021 confermano la criticità del consumo di suolo nelle zone periurbane e urbane, rilevando “un continuo e significativo incremento delle superfici artificiali”, con un aumento della densità del costruito a scapito delle aree agricole e naturali.

Tra gli altri elementi di criticità si trova anche il tema del fotovoltaico: il suolo perso in un anno a causa dell’installazione di impianti fotovoltaici sfiora i 180 ettari e si prevede un aumento al 2030 compreso tra i 200 e i 400 kmq di nuove installazioni a terra che invece potrebbero essere realizzate su edifici esistenti.