Oggi:

2019-09-22 04:29

Nuovo regolamento Ue sugli obblighi di comunicazione in campo ambientale

QUEL CHE C’È DA SAPERE

Il Consiglio dell’Ue ha adottato nuove norme che semplificano gli obblighi di comunicazione nella normativa in materia ambientale. Il nuovo regolamento tende a rendere gli obblighi di comunicazione più coerenti e uniformi, semplificare gli attuali obblighi di comunicazione, ridurre i costi amministrativi, migliorare la qualità dei dati disponibili per le valutazioni future e aumentare la trasparenza.

Le modifiche si applicheranno a dieci atti legislativi in materia ambientale:

  • la direttiva 86/278/CEE sui fanghi di depurazione
  • la direttiva 2002/49/CE sul rumore
  • la direttiva 2007/2/CE sull'Infrastruttura per l'informazione territoriale nella Comunità europea (Inspire)
  • la direttiva Uccelli 2009/147/CE
  • il regolamento (CE) n. 166/2006 sul registro europeo delle emissioni e dei trasferimenti di sostanze inquinanti (E-PRTR)
  • la direttiva 2010/63/CE sulla sperimentazione animale
  • il regolamento (UE) n. 995/2010 sul legname
  • il regolamento (CE) n. 2173/2005 sull'applicazione delle normative, il governo e il commercio nel settore forestale (FLEGT)
  • il regolamento (CE) n. 338/97 relativo alla Convenzione sul commercio internazionale delle specie di flora e di fauna selvatiche minacciate di estinzione (CITES)
  • la direttiva 2004/35/CE sulla responsabilità ambientale