Oggi:

2020-06-05 19:55

“Il Green Deal europeo non è un lusso”, afferma il vicepresidente esecutivo della Commissione Ue Timmermans

QUEL CHE C'È DA SAPERE

“Il pacchetto per la ripresa e la ricostruzione dovrebbe avere al centro il Green Deal europeo e la trasformazione digitale per rilanciare l'economia, migliorarne la resilienza e creare posti di lavoro, contribuendo al contempo alla transizione ecologica, favorendo lo sviluppo economico e sociale sostenibile, compresa l'autonomia strategica del nostro continente, e contribuendo all'attuazione di una strategia industriale che preservi i settori industriali fondamentali dell'Ue”. È quanto afferma una risoluzione approvata dal Parlamento europeo il 17 aprile, sull’azione coordinata dell'Ue per lottare contro la pandemia di COVID-19 e le sue conseguenze, in cui si evidenzia anche la “necessità di allineare le nostre risposte all'obiettivo dell'Ue della neutralità climatica”.

Quattro giorni dopo, durante un incontro con la commissione ambiente del Parlamento europeo, il vicepresidente esecutivo della Commissione Ue, Frans Timmermans, ha affermato che l'Unione deve rimanere ferma sui cambiamenti climatici e sul calendario previsto per la legge sul clima. Secondo Timmermans, “il Green Deal europeo non è un lusso ma un'ancora di salvezza per uscire dalla crisi del coronavirus. Sono necessarie risposte paneuropee e una ripresa verde non è solo possibile ma cruciale, poiché l'Europa perderebbe due volte se mobilitassimo investimenti per ripristinare la vecchia economia prima di renderla verde e sostenibile”.