Oggi:

2019-11-12 06:56

Verso un decreto sugli strumenti finanziari per favorire il riciclo

QUEL CHE C’È DA SAPERE

“Il ministero dell'Ambiente è attualmente impegnato nella redazione del decreto ministeriale recante i requisiti tecnici e le certificazioni idonee ad attestare la natura ecosostenibile per l'applicazione e la fruizione del credito d'imposta per le imprese che acquistano prodotti realizzati con materiali provenienti dalla raccolta differenziata degli imballaggi in plastica ovvero che acquistano imballaggi biodegradabili e compostabili secondo la normativa UNI EN 13432:2002 o derivanti dalla raccolta differenziata della carta e dall'alluminio, ai sensi della legge di bilancio 2019, commi 73-77.” Lo ha detto alla Camera il sottosegretario all’Ambiente Salvatore Micillo (M5S), rispondendo a un’interpellanza del suo partito, che chiedeva quali iniziative il ministero intenda adottare per favorire la filiera del riciclo anche agevolando l'accesso a strumenti finanziari e, in particolare, quali iniziative e strumenti al fine di favorire il riciclo nazionale del vetro.

Per quanto riguarda la filiera del vetro, il sottosegretario ha ricordato che si tratta di un settore che, a differenza di altri, è già disciplinato a livello europeo dal regolamento n. 1179/2012, contenente i criteri che determinano quando i rottami di vetro cessano di essere considerati rifiuti. Da parte sua, “il ministero dell'Ambiente sta valutando la possibilità di predisporre un decreto end of waste per i rifiuti di vetro provenienti da strutture sanitarie, in quanto attualmente esclusi dal predetto regolamento”.