Oggi:

2020-05-29 05:08

La Commissione Ue finanzia con 103 milioni due termovalorizzatori in Polonia

QUEL CHE C'È DA SAPERE

La Commissione europea ha deciso di finanziare con 103 milioni di euro la realizzazione di due termovalorizzatori in Polonia per migliorare la gestione dei rifiuti del paese.

Quasi 63 milioni di euro del Fondo di coesione Ue saranno destinati alla costruzione di un impianto di trattamento dei rifiuti urbani a Danzica, con una capacità di circa 160.000 tonnellate all'anno di rifiuti solidi urbani, che genererà elettricità e calore.

La Commissione ha anche approvato un investimento di quasi 40 milioni di euro dallo stesso Fondo per la costruzione di un analogo impianto di termovalorizzazione dei rifiuti a Olsztyn, nella regione polacca di Warmińsko-Mazurskie, sempre con produzione di calore ed elettricità.

Secondo la commissaria europea per la coesione e le riforme, Elisa Ferreira, “questi progetti sono un buon esempio del principio della politica di coesione della Ue ‘pensa globalmente, agisci localmente’. A livello locale, gli impianti produrranno grandi benefici in entrambe le città attraverso il trattamento dei rifiuti e l'efficiente produzione di energia. A livello globale, ridurranno l'impatto ambientale dei rifiuti in tutta l'area del Mar Baltico”.

L'impianto di Olsztyn dovrebbe essere operativo nel novembre 2022, mentre quello di Danzica nel gennaio 2023 e sono previste anche attività di informazione e promozionali rivolte a un milione di residenti locali sull'importanza di prevenire i rifiuti e garantire che siano tutti adeguatamente trattati.