Oggi:

2024-05-22 19:10

Efficienza energetica: i dati del Rapporto Enea

QUEL CHE C'È DA SAPERE

Il 14 dicembre, in un evento presso la Sala Consiliare di Palazzo Valentini a Roma, ENEA ha presentato la dodicesima edizione del Rapporto annuale sull'efficienza energetica e il quattordicesimo Rapporto annuale sulle detrazioni fiscali.

Secondo le stime dell’Agenzia, l’Italia, con le sue misure per l’efficienza, ha realizzato nel 2022 risparmi energetici per oltre 2,51 milioni di tonnellate equivalenti di petrolio, che hanno portato a circa 3 miliardi di euro di risparmi sulla fattura energetica  e ad evitare l’emissione di 6,5 milioni di tonnellate di CO2.

Il dato tiene in considerazione i nuovi risparmi generati nel 2022 da misure implementate nel 2021 e la variazione dei prezzi di riferimento delle commodities nel 2022. “Il risparmio record stimato in 3 miliardi di euro risente ovviamente anche della forte impennata dei prezzi dell'energia, ma allo stesso tempo è il segnale dell'importanza che l'efficienza energetica va assumendo nel nostro Paese” ha spiegato Ilaria Bertini, direttrice del Dipartimento di Efficienza energetica di ENEA.

Il risparmio dell’Italia per il 2022 è stato di poco più di 2,5 Mtep/anno, un risultato del 93% che si avvicina agli obiettivi della nuova Direttiva sull’efficienza energetica e che fa registrare un miglioramento rispetto al  90% del 2021 e al 91% medio del periodo 2014-2020.

Il risultato è dovuto in gran parte (1,363 Mtep) alle detrazioni fiscali, seguite dalla mobilità sostenibile (0,423 Mtep), dai certificati bianchi (0,316 Mtep), dal conto termico (0,151 Mtep) e dal Piano transizione 4.0 (0,14 Mtep).