Oggi:

2021-08-05 22:39

Sostegni bis: rinviata al 2022 la plastic tax

QUEL CHE C'È DA SAPERE

Il 26 maggio è entrato in vigore il DL 25 maggio 2021, n. 73, detto "Sostegni bis". Il decreto riporta le “Misure urgenti connesse all’emergenza da COVID-19, per le imprese, il lavoro, i giovani, la salute e i servizi territoriali”. Il decreto “Sostegni bis” espande le misure del primo Decreto “Sostegni”, tra le novità ci sono nuovi contributi a fondo perduto per partite Iva e nuovi sostegni per le imprese.

Istutito anche il fondo destinato ai Comuni per la riduzione della Tari, o della tariffa corrispettiva per il sevizio rifiuti, in favore delle categorie economiche interessate da chiusure obbligatorie o restrizioni alla loro attività per effetto della pandemia.

Il decreto dispone inoltre una nuova proroga per l’entrata in vigore della “plastic tax”, ossia l’imposta sul consumo dei manufatti con singolo impiego (MACSI) che hanno o sono destinati ad avere funzione di contenimento, protezione, manipolazione o consegna di merci o di prodotti alimentari.

La “plastic tax” è stata introdotta dall’art. 1, comma 652, della legge di Bilancio 2020 (Legge 27 dicembre 2019, n. 160), per dare attuazione alla Direttiva n. 2019/904/UE destinata a prevenire e ridurre l’impatto sull’ambiente di determinati prodotti in plastica ogniqualvolta siano disponibili alternative, ma la sua applicazione è stata posticipata da una serie di provvedimenti, ed ora con il DL Sostegni Bis viene rinviata dal 1° luglio 2021 al 1° gennaio 2022.