Oggi:

2021-09-22 23:04

Ex Ilva: il decreto che impone l’adeguamento alle tre prescrizioni

QUEL CHE C'È DA SAPERE

Lo scorso 25 giugno il ministro della Transizione Ecologia Roberto Cingolani ha firmato un decreto che impone alle Acciaierie d’Italia (ex Ilva) il completamento degli interventi di adeguamento.

Il decreto, spiega una nota del Mite, è maturato al termine della conferenza dei servizi del 16 giugno che ha visto seduti allo stesso tavolo anche Enti ed amministrazioni interessate, tra cui i Comuni di Taranto e Statte ed è organizzato in 5 articoli. L’articolo 2, che riguarda la “Gestione acque meteoriche aree” e l’articolo 3, inerente le “Emissioni selenio scarico”, specificano che gli interventi devono essere realizzati nel rispetto della documentazione presentata con la nota del 6 maggio 2021, entro il termine del 31 gennaio 2022, nel rispetto delle specifiche condizioni riportate.

Non sono state concesse proroghe invece per gli interventi “Batteria n.12 e nuova doccia 6”, come chiarito nell’articolo 4, pertanto la società ha l’obbligo di rispettare il termine fissato per il 30 giugno 2021.