Oggi:

2021-09-22 22:11

La nuova strategia forestale europea per il 2030

QUEL CHE C'È DA SAPERE

Il 16 luglio la Commissione europea ha adottato la nuova strategia forestale dell'UE per il 2030, una delle iniziative chiave del Green Deal europeo, basata sulla strategia dell'UE sulla biodiversità per il 2030.

La strategia forestale contribuisce al pacchetto di misure proposto per ridurre le emissioni di gas a effetto serra di almeno il 55% entro il 2030, per conseguire la neutralità climatica nell'UE nel 2050, e aiuta ad aumentare l'assorbimento del carbonio da parte dei pozzi naturali, come previsto dalla legge sul clima che ha ricevuto il via libera formale lo scorso 28 giugno.

La strategia definisce una visione e una serie di azioni concrete per aumentare in quantità e qualità e rafforzare la protezione, il ripristino e la resilienza delle foreste in Europa affinché possano continuare a svolgere le loro funzioni socioeconomiche.

Per quanto riguarda la promozione delle pratiche di gestione forestale più rispettose del clima e della biodiversità, la strategia prevede l'uso ottimale del legno e mira a promuovere l'economia forestale non legnosa, compreso l'ecoturismo. Viene riaffermata la necessità e l'impegno di proteggere rigorosamente le ultime foreste primarie e antiche rimaste nell'UE ed è proposta una serie di altri fattori abilitanti, che vanno dalla ricerca e formazione ai servizi di orientamento e consulenza per aiutare a mantenere queste preziose risorse.

La strategia è inoltre accompagnata da una tabella di marcia per piantare almeno 3 miliardi di alberi aggiuntivi nell'UE entro il 2030.

Ulteriori informazioni disponibili qui.